MENU

HOMEPAGE Azienda Filtrazione
nebbie oleose
Prodotti Know-how Settori
Depolverazione
industriale
Prodotti Know-how Settori
I prodotti
Nederman
Blog Agenti Contattaci Approfondimenti
Filtri per nebbie d’olio Filtri a coalescenza

Abbattimento fumi: come scegliere l’impianto di filtrazione corretto

Scritto Mercoledì,
Abbattimento fumi come scegliere l’impianto di filtrazione corretto

 

I fumi che si creano durante una lavorazione industriale possono essere di vario tipo e generalmente sono molto nocivi per la salute. La legge per la sicurezza sul lavoro stabilisce che la presenza di qualsiasi pericolosa produzione di polveri o nebbie oleose sia trattata con i dovuti mezzi, per scongiurare i pericoli dell’operatore.

Come si neutralizzano i fumi derivanti da lavorazioni industriali? È necessario trovare il giusto impianto di aspirazione, la cui scelta dipende dal tipo di fumo prodotto e dalla sua quantità:

Filtrazione polveri

Questo tipo di fumi sono spesso derivanti dalla lavorazione e finitura superficiale dei metalli, durante la quale vi è il rilascio di polveri più o meno sottili molto dannose per l’uomo e l’ambiente. Anche se in generale sono formati da costituenti privi di effetti tossicologici, tra questi fumi vi si possono inserire anche microscopici componenti metallici.

In varie lavorazioni si generano fumi e polveri meno evidenti ma molto pericolosi perché di bassa granulometria e facilmente inalabili. Per tutti questi tipi di fumi e polveri occorre servirsi di impianti di depolverazione adatti:

·         Filtro depolveratore FMK25

Un impianto compatto ma di grandi prestazioni, destinato a imprese di piccole e medie dimensioni, l’FMK25 è installabile sia all’interno che all’esterno e non ha bisogno di grande manutenzione. Può essere realizzato in moduli da 2,4,6, o 8 cassetti ed ha una portata massima di 10.000 m3/h espandibile. Particolarmente adatti alla filtrazione di fumi derivanti dalla finitura superficiale di metalli, burattatura, sabbiatura, processi chimico-farmaceutici etc.

·         Filtri depolveratori FMKZ e FKZ25

I filtri depolveratori Atex FMKZ25 e FKZ25 sono progettati per tutti quei casi in cui, a causa della concentrazione di un certo tipo di polvere, può insorgere il rischio di esplosione. È un fenomeno pericoloso e molto difficile da prevedere ma con i giusti impianti di abbattimento fumi è possibile eliminare questo pericolo. Le polveri sono suddivise nelle classi di rischio St. 1, St. 2, St. 3; più alto è il numero della classe, più violenta è l'esplosione. Questi filtri funzionano esattamente come i precedenti e sono simili anche per dimensioni, sono però previsti dei rinforzi nel corpo del filtro, che sfoga l’onda di pressione causata da una possibile esplosione in un’area sicura. Perfetti per la lavorazione e la rifinitura dei metalli, nell’industria chimico-farmaceutica e in quella agroalimentare.

·         Filtro depolveratore FMC200

Nel caso in cui fosse necessaria un’installazione flessibile e con filtri a cartuccia, il filtro depolveratore compatto FMC200 consente una sicura filtrazione fino a 21.200 m3/h espandibile. Può essere realizzato con moduli da 2, 4, 6, 8 cassetti a cartucce sia in versione standard che lunga. È realizzabile nella versione Atex ed è utile in tutti i settori in cui è necessaria un abbattimento fumi di portata maggiore.

Filtrazione nebbie oleose

Le nebbie oleose si generano dalle più disparate lavorazioni tra cui le lavorazioni meccaniche a caldo ed a freddo sui metalli, la lavorazione a caldo della gomma, nei trattamenti termici etc.

I fumi oleosi sono molto pericolosi e necessitano di un abbattimento immediato. Per filtrarli efficacemente, una delle migliori tecnologie disponibili è rappresentata dai filtri a coalescenza.

SO.TEC realizza filtri a coalescenza dal 1995, la cui efficienza di filtrazione è molto elevata:

·         99,99% per particelle superiori a 1,0 micron

·         99,00% per particelle superiori a 0,5 micron

·         95,00% per particelle superiori a 0,2 micron.

Un filtro a coalescenza sfrutta il principio fisico per cui le gocce di un liquido in sospensione nell’aria si uniscono per formare degli agglomerati maggiori, appesantendosi. Grazie al filtro è possibile quindi separare la parte oleosa e, in alcuni casi, riutilizzarla.

·         MINI-MAX

SO.TEC installa impianti a coalescenza MINI-MAX per imprese che hanno necessità d’aspirazione ridotte, fino a 7-8.000 m3/h per filtro e che necessitano di una certa flessibilità d’installazione. Questo tipo d’impianto è utile per trattare tutti i tipi di nebbia oleosa a bordo macchina/pressa o per mini centralizzazioni.

·         MINI-MAX Plus e a sviluppo verticale

Questo tipo di filtri è indicato per portate di aspirazioni intermedie (da 6.000 m3/h a 15.000 m3/h) e garantisce un abbattimento ad alta efficienza sui fumi di carattere oleoso  derivanti da lavorazioni meccaniche con impiego di olio/emulsione, torniture da barra, stampaggio a caldo dell’ottone, stampaggio a freddo, stampaggio a caldo gomma, operazioni di tempra etc. Rispetto ai filtri MINI-MAX standard cambia la disposizione degli elementi filtranti, disposti verticalmente all’interno dell’impianto, pensati per un miglior posizionamento a terra.

·         Impianti supercompatti

Per l’abbattimento di fumi oleosi derivati da diverse lavorazioni industriali in cui è necessaria una grande capacità d’aspirazione, SO.TEC propone la propria tecnologia a coalescenza con impianti flessibili e personalizzabili, in grado di soddisfare grandi capacità di aspirazione per ogni tipo di esigenza in campo industriale e senza necessità di continua manutenzione. Questo tipo di impianti possono raggiungere portate di aspirazione oltre i 180.000 m3/h in una unica soluzione.

Altri impianti d’abbattimento fumi SO.TEC

Inoltre, a seconda della quantità di fumi prodotta puoi avere bisogno di diversi tipi di impianti d’aspirazione, come ad esempio:

·         Unità carrellate o banchi aspiranti, ideali soprattutto per trattare fumi di saldatura e tagli termici su metalli.

·         Bracci aspiranti snodati, connessi a un impianto centralizzato, ideali per operazioni di saldatura.

·         Impianti di aspirazione high-vacuum (centralizzati o carrellati) anche ATEX, ideali per aspirare liquidi, materiale, polveri con alte depressioni di esercizio (alto vuoto).

·         Impianti a carboni attivi, ideali per trattare i composti organici volatili che generano noie olfattive.

 

Vuoi mettere la tua azienda in sicurezza? Chiedi un preventivo gratuito e prenditi cura della tua salute e quella dei tuoi dipendenti.

Scrivi un commento